Sindrome di Asperger

Le persone affette dalla Sindrome di Asperger hanno interessi particolari, questa sindrome è considerata un disturbo pervasivo dello sviluppo. La Sindrome di Asperger è molto simile all’autismo. Nella Sindrome di Asperger non vi sono significativi ritardi nello sviluppo del linguaggio o nello sviluppo cognitivo e soprattutto riescono ad avvicinarsi alle persone anche se goffamente. Le persone portatori di questa sindrome hanno una persistente compromissione delle interazioni sociali, schemi di comportamento ripetitivi e stereotipati. Alcuni disturbi di questa sindrome sono quello dell’ansia, depressione, e disturbo ossessivo-compulsivo. Una persona con questa sindrome è in grado di impegnarsi in un discorso, o su un argomento preferito, ma fatica a comprendere o a riconoscere i sentimenti o le reazioni di chi li ascolta. Questo disagio sociale è stato definito “attivo ma strano”. Ci sono anche altre persone che invece mostrano il “mutismo selettivo” non rivolgendo la parola alla maggior parte delle persone, interloquendo con individui specifici. I portatori di questa sindrome si relazionano con gli altri ma con limitata abilità, ed hanno anche difficoltà nel mostrare affetto o emozioni quindi vengono considerati strani proprio per questo loro modo di approcciarsi.  Anche se gli individui con la sindrome di Asperger acquisiscono competenze linguistiche senza problemi, trovano difficoltà nell’ esporre un discorso. I soggetti con questa sindrome possono presentare segni o sintomi che sono indipendenti dalla diagnosi ma possono influenzare loro stessi o la famiglia.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Post a comment