vai al censimento

Potenti fragilità

Potenti fragilità

“Gli altri possono..e io?” A questa domanda l’Associazione “Il Cielo di Sara” , in collaborazione con i partners  Associazione UBI MAIOR  e Pro loco Hyria di Casamarciano, risponde: ”Taekwondo”.

Non è un caso la scelta del nome del progetto “potenti fragilità”, dove ognuno è risorsa, dove la potenza della fragilità viene espressa attraverso l’arte marziale, intesa come forma di sviluppo e canale di crescita personale. L’Associazione intende equilibrare le energie dei ragazzi disabili in uno sport che offre la possibilità di esprimersi e migliorarsi. Il mondo delle arti marziali si bacia perfettamente con quello della disabilità per il semplice fatto che richiede costanza, equilibrio, dedizione, rispetto e perseveranza. Il taekwondo è comunicazione efficace e la comunicazione è un’espressione sociale, ossia permette di conoscersi e di conoscere, fare dono reciproco di sé e della propria autenticità.

L’ente ospitante per la sperimentazione di queste nuove metodologie per ragazzi a rischio di emarginazione sociale è l’ISIS “Leone-Nobile” di Nola(NA). È attraverso uno sport come il taekwondo che la fiducia in sé stessi, l’etica e la capacità di confrontarsi con le difficoltà della realtà possono essere sviluppati a prescindere dai connotati fisici. La disciplina fondata sull’autodifesa offre a ragazzi diversamente abili la possibilità di essere protagonisti di un processo di crescita attraverso la consapevolezza del sé.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Post a comment