Politiche giovanili

Le politiche giovanili sono le misure attivate sui territori (dal locale al globale) con l’obiettivo di dar vita ad un sistema di azioni ed interventi a valenza pubblica, che hanno l’obiettivo di offrire ai giovani mezzi, opportunità, strumenti e possibilità e percorsi per vivere in modo pieno e positivo la transizione alla vita adulta, intesa come condizione di maggior autonomia e status di piena cittadinanza, quale fruibilità piena di diritti e doveri. In base ad alcune specifiche ricerche emerge che con politiche giovanili si intende un approccio duplice, articolato nello sviluppo e nella promozione di due categorie di misure:

-azioni che hanno i giovani come destinatari diretti dei provvedimenti (quindi persone appartenenti ad una precisa fascia d’età): sono azioni rivolte specificamente ai giovani negli ambiti dell’apprendimento non formale, la partecipazione e il volontariato, l’animazione socioeducativa, la mobilità e l’informazione;

-azioni di integrazione, basate su un approccio trasversale, intenzionali (di breve e di lungo periodo) in tutti quegli ambiti che influiscono sulla vita dei giovani stessi, in particolare l’istruzione e formazione, lavoro, diritto allo studio, Università, ricerca, casa, giovani coppie, pari opportunità, diversità culturale, trasporti, servizio civile, accesso al credito, l’occupazione e imprenditorialità, salute e benessere, sport, turismo giovanile, la partecipazione civica, associazionismo, rappresentanze ed organizzazioni giovanili, volontariato, l’inclusione sociale, i giovani nel mondo, creatività, arte e cultura.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Post a comment