vai al censimento

Musicoterapia “La Professione”

La musicoterapia fa parte del più ampio contesto della “relazione d’aiuto”, all’interno del quale si caratterizza per il ricorso privilegiato, ma non esclusivo, ai suoni e alla musica. L’ascolto e l’esecuzione musicale, proposti nella relazione d’aiuto, costituiscono una sperimentazione della reciproca ricerca (tra operatore e persona) di un punto di contatto e di accordo, la creazione di uno spazio ove trovare nuovi significati soggettivi e relazionali. In questo senso, il musicoterapista opera non solo in ambito riabilitativo, terapeutico e preventivo, ma anche nel lavoro con persone, in condizione non patologica, desiderose di apportare cambiamenti e trasformazioni nella propria vita, o di migliorarne le condizioni di benessere, attraverso comportamenti ed esperienze sensoriali, estetiche, creative direttamente e non casualmente legate al mondo sonoro.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Post a comment