Insegnami a Sorridere

Il progetto Insegnami a Sorridere si iscrive nel complesso tentativo di restituire una dignità professionale ad un’intera comunità mettendola nella condizione di poter sviluppare delle competenze professionali che vadano nella direzione delle competenze maturate ed espresse dall’Istituto. Le azioni di orientamento mirano prevalentemente al recupero motivazionale dei giovani e allo sviluppo della consapevolezza circa le proprie potenzialità. I destinatari degli interventi formativi sono i giovani che manifestano il proprio disagio nell’inserimento in un contesto educativo fatto di regole e di rispetto che sfocia in:

  1. una difficoltà di apprendimento – il ragazzo di tale territorio denuncia un gap tra il potenziale cognitivo stimato e le modalità di apprendimento scolastico. In condizioni normali questi ragazzi dimostrano una capacità di apprendimento superiore alla norma ma che viene limitata alle situazioni sociali vissute;
  2. una difficoltà relazionale – i ragazzi rischiano di diventare soggetti pericolosi per se stessi e per la comunità confluendo la propria rabbia in attività che possono provocare danno;
  3. apatia – i ragazzi si sentono incapaci di concentrarsi su concetti aleatori e non pratici dimostrando un completo disinteresse che non è proprio ma solo una risposta alla proprio sentirsi inadeguati.

Le motivazioni e gli intrecci causali sono spesso difficili da definire in maniera lineare, le variabili che determinano tale tipo di comportamento sono molteplici: alcune legate alle esperienze personali e familiari del ragazzo altre sono insite nel sistema sociale e nella sua incapacità di dare risposte concrete e concertate con le forze sociali del nostro territorio.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Post a comment