Disabilità Intellettiva

La disabilità intellettiva e relazionale è una condizione di salute irreversibile. Le cause della disabilità intellettiva possono essere di natura genetica o non genetica. Si parla di cause genetiche, qualora siano presenti anomalie in un singolo gene oppure anomalie strutturali dei cromosomi. Tra le cause genetiche maggiormente conosciute vi è ad esempio la sindrome di Down. Le cause non genetiche, invece, sono quelle che si determinano a livello biologico e possono originarsi in diversi momenti della vita di un individuo: possono determinarsi prima della nascita, durante il parto, oppure per patologie sopravvenute dopo il parto. Tra le patologie esistenti, alcune hanno una incidenza rilevante. Le più diffuse sono la encefalopatie infantili, la sindrome di Down e l’autismo. La disabilità intellettiva si associa frequentemente a malattie psichiatriche, la cui incidenza è superiore di tre-quattro volte rispetto al resto della popolazione. Ogni patologia psichiatrica può quindi sovrapporsi al ritardo mentale ed anzi il ritardo mentale stesso è uno dei più importanti fattori di vulnerabilità psichiatrica. I disturbi psichici più frequenti sono le psicosi, la depressione, i disturbi della condotta, i disturbi d’ansia, i disturbi affettivi.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Post a comment