Bambini diversi non Esistono

Nessun genitore vorrebbe mai pensare di rivolgersi per il proprio figlio, al neuropsichiatra infantile eppure spesse volte è indispensabile e consigliato. I genitori potrebbero accorgersi anche da soli di comportamenti strani, non consueti del proprio bambino, rispetto alla sua normalità come ad esempio la manifestazione di un deficit di attenzione che viene spesso evidenziato da insegnanti se si tratta di bambini che hanno già intrapreso un percorso scolastico. Disturbi di tipo compulsivo, disturbo oppositivo-provocatorio, ritardo nell’apprendimento, cambiamenti radicali di comportamento, sono tutte problematiche facilmente riconoscibili. Questi bambini hanno bisogno di aiuto di ogni genere, ma quello più importante è l’integrazione. Hanno bisogno di tanto, di tutte le forze possibili, famiglia, scuola, medici, e perché no, anche di amici, perché essere accettati nonostante le varie diversità è un gran passo. “I bambini non hanno né passato né avvenire e, ciò che a noi non accade mai, godono del presente” Jean de La Bruyère.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Post a comment