Autismo

L’autismo è considerato un disturbo neuro-psichiatrico, la persona affetta da questa da questa patologia ha un comportamento caratterizzato da una diminuzione dell’integrazione socio relazionale e della comunicazione con altri. Circa il 50% delle persone affette da autismo non acquisisce capacità di espressione mediante canale verbale. I soggetti che sono in grado di usare il linguaggio lo fanno in maniera bizzarra, spesso ripetono parole suoni o frasi sentite pronunciare. Gli autistici mostrano un’apparente carenza di interesse nel relazionarsi con gli altri soprattutto tendono all’isolamento e alla chiusura sociale. La gravità e la sintomatologia dell’autismo variano molto da individuo a individuo e tendono nella maggior parte dei casi a migliorare con l’età. Attualmente risultano ancora sconosciute le cause di tale manifestazione, divise tra cause neurobiologiche costituzionali e psico-ambientali acquisite. Molti pregiudizi accompagnano la sindrome autistica. Uno dei più diffusi è quello che vorrebbero che questi bambini non provassero o provassero solo in modo modesto le emozioni. Tutto ciò non è assolutamente vero, in quanto in queste patologie ritroviamo invece alti livelli di ansia, numerose angoscianti paure, unite spesso a manifestazioni di rabbia e collera. La presenza di un mondo interiore emotivamente molto disturbato si rende evidente già dai racconti e dai disegni che, a volte, questi bambini riescono a costruire. Racconti e disegni nei quali predominano temi angoscianti, cruenti, raccapriccianti.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Post a comment