vai al censimento

Aiutami a Sorridere

Il progetto mira ad ospitare 12 bambini di età compresa tra i 6 ed i 10 anni con RSPM per supportarli nello svolgimento dei compiti di scuola e per offrire loro la possibilità di relazionarsi ed integrarsi con altri bambini partecipando a vari laboratori in un’ottica di integrazione e di crescita condivisa. Le fasi del progetto iniziano con le attività di individuazione dei 12 bambini che possono partecipare al progetto Aiutami a Sorridere attraverso attente azioni di selezione a partire dall’analisi dell’ISEE per facilitare innanzitutto le famiglie con reddito più basso. Per ciascuno di questi bambini grazie all’aiuto di esperti appartenenti alle Associazioni partners verrà redatto un documento che indichi con precisione i fabbisogni speciali al fine di costruire dei micro-gruppi di lavoro omogenei non solo per appartenenza alla stessa classe ma anche per bisogni educativi non eterogenei. Le attività saranno svolte presso la scuola Bimboscuola avranno inizio alle 14.30 con il supporto di una navetta che prevedrà la presenza di due persone oltre che dell’autista che andrà a prendere i bambini presso le proprie residenze e li accompagnerà a Bimboscuola. Il pomeriggio inizia con i bambini che saranno aiutati da esperti nelle realizzazione dei compiti; al termine di tale attività si passerà alla merenda a base di frutta con attenzione alle eventuali intolleranze.Il lunedì ed il mercoledì vi saranno attività di gioco libero. Il gioco è lo strumento principe attraverso il quale il bambino esprime la propria identità e sviluppa le proprie conoscenze, anche le più complesse. Il bambino che gioca può essere paragonato all’adulto che fa il proprio lavoro con passione e che proprio per questo si reca con piacere sul luogo della propria attività lavorativa. Il martedì ed il giovedì saranno attivati laboratori di arte e di cartapesta. Tali laboratori facilitano e favoriscono la comunicazione, la relazione, l’apprendimento, la motricità e l’espressione delle necessità fisiche, emozionali e cognitive delle persone.La settimana si completa con il sabato mattina dal momento che le scuole del territorio sospendono le attività curriculari: in tale giorno vengono attivati cineforum inerente la proiezione di cartoni animati e di fil per bambini e prevede l’approfondimento grazie a degli esperti dei messaggi principali. L’idea del Laboratorio “Cineforum” nasce innanzitutto dalla consapevolezza che il linguaggio cinematografico spesso è il veicolo ideale per la comprensione della realtà e di alcune problematiche sociali. Pertanto si propone di avvicinare il bambino al film come forma d’arte capace di raccontare la realtà o fatti fantastici, favorendo la riflessione e il dibattito.Le attività si concludono alle 18 e 30 ed i bambini vengono riaccompagnati a casa grazie al supporto della navetta.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Post a comment