Acqua senza barriere

 

Acqua Senza Barriere  progettato dall’Associazione Il Cielo di Sara e da Associazione Bimboscuola è stato promosso al secondo step dalla Fondazione Vodafone . Nel Secondo Step Fondazione Vodafone prevede attività di Crowdfonding tramite la nuova piattaforma Oso (Ogni Sport Oltre) .Tra i Partner del Progetto c’è anche l’ Unione Sportiva Acli associazione attiva già da tempo nel campo del Paralimpico . Acqua senza Barriere si impegna nel campo della formazione dei bambini in età prescolare, ed intende promuovere il raggiungimento di significativi traguardi di sviluppo circa l’identità, l’autonomia e le competenze di base, attraverso un processo di continua interazione con i coetanei, gli adulti e l’ambiente.

L’acqua, con le sue proprietà benefiche e terapeutiche, è il filo conduttore del progetto. Il nuoto infatti è un mezzo efficace nei processi di riabilitazione, di reinserimento e di superamento delle difficoltà psicologiche indotte dalla disabilità. “Acqua senza barriere” si propone di consentire a coloro cui è rivolto il progetto, di raggiungere, attraverso un’ appropriata attività ludico-motoria, l’ opportuna confidenza con l’ acqua, un elemento da vivere non come un ostacolo alla dimostrazione delle proprie capacità ma come un mezzo attraverso il quale aumentare le medesime. In tal modo, apprendimento e divertimento procedono di pari passo, moltiplicando in misura esponenziale l’ efficacia delle varie lezioni. Inoltre, anche su un piano sensoriale la piscina rappresenta un forte momento “ri-creativo” nel vero senso della parola.

Ciò che salva è lo sport, nel mare aperto della disabilità.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Post a comment